Seguici su
RAV - Rapporto di Autovalutazione

Il Rapporto di Autovalutazione (RAV) elaborato dall’INVALSI (Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema dell’Istruzione) è uno strumento di lavoro comune per tutte le scuole italiane, che consente agli istituti scolastici di riflettere su se stessi e di individuare obiettivi di miglioramento.

Il RAV è elaborato dalla scuola ogni tre anni attraverso una piattaforma operativa del Sistema Nazionale di Valutazione. Il rapporto di autovalutazione è articolato in quattro grandi aree. La prima sezione, Contesto e risorse, permette alle scuole di esaminare il loro contesto e di evidenziare i vincoli e le leve positive presenti nel territorio per agire efficacemente sugli esiti degli studenti. Gli Esiti degli studenti rappresentano la seconda sezione. La terza sezione è relativa ai processi messi in atto dalla scuola e alla riflessione sul processo stesso di autovalutazione. L'ultima sezione è orientata alla definizione delle priorità per migliorare gli esiti.

Il RAV è il fondamento del Piano di miglioramento (PdM). Una volta individuati, attraverso l’analisi del RAV,  i punti di forza e di debolezza dell’istituzione scolastica, il Piano di miglioramento descrive il piano generale delle attività attuate dalla scuola per il proprio miglioramento e i traguardi (espressi in termini quantitativi e verificabili) che la scuola intende perseguire.

Ultima modifica 02 giugno 2020