Seguici su

Orientamento in uscita_2

L'orientamento in uscita si propone di offrire un sostegno per l’individuazione della scelta futura attraverso l’utilizzo di iniziative e strumenti differenziati per la conoscenza dell'offerta formativa universitaria, del mondo della formazione post-diploma, degli sbocchi professionali nel mercato del lavoro, in particolare nel nostro territorio.

L'orientamento in uscita si realizza attraverso:

  • l'informazione, che cerca di offrire al ragazzo tutto ciò che gli permette di leggere la complessa realtà sociale e culturale in continuo cambiamento e di servirsene in funzione delle proprie potenzialità, attitudini, interessi e valori
  • la formazione, che offre agli studenti occasioni di sviluppo della personalità, nella progressiva consapevolezza di sé e della propria identità di fronte a un contesto sociale in cui lo studente deve operare delle scelte nell’immediato e nel futuro
  • la consulenza, attraverso interventi soprattutto di esperti che tende a favorire nel ragazzo (o nel gruppo) la scoperta delle proprie attitudini e la chiarificazione delle motivazioni per definire un progetto professionale ed individuare le vie per attuarlo.

Il progetto orientamento in uscita tiene conto di quanto indicato nelle Linee Guida Nazionali per l’Orientamento Permanente emanate dal MIUR nel Febbraio 2014, in cui si ribadisce la centralità del ruolo della scuola come soggetto promotore di orientamento. Si intende quindi avviare quell’insieme di "attività che mettono in grado i cittadini di ogni età, in qualsiasi momento della loro vita di identificare le proprie capacità, competenze, interessi; prendere decisioni consapevoli in materia di istruzione, formazione, occupazione; gestire i propri percorsi personali di vita nelle situazioni di apprendimento, di lavoro e in qualunque contesto in cui tali capacità e competenze vengono acquisite e/o sviluppate". (Consiglio di Europa 2008)